oEdeM'Art

 
 

CITAZIONE

L'ARTE DI

AMEDEO MENEGAZ

ph IS9

L'architetto  Menegaz all'interno di casa sua. 

 L

e

o

p

e

r

e 

L

E

O

P

E

R

E

ph IS9

Profondo blu

60 x 80 Acrilico su tela

About it:

<< Questo qui beh è l’unico quadro che mi è riuscito dargli profondità quasi per caso, e diciamo che questo sarà l’unico quadro che sarà invendibile. Perché è proprio mio, perché lo sento a tutti gli effetti. 

Ci sono dentro i colori che io adoro, assolutamente. E perché è come guardi gli occhi di un lupo no? è come guardi sti occhi qua, alcuni cani hanno la profondità, mentre se tu guardi gli occhi di un lupo non hanno la profondità , non vedi la profondità quindi non sai dove va a finire, e idem questo quadro. È infinito , assolutamente.>>

La Rosa del mio cuore

60 x 50 Acrilico su tela

About it:

<< Quest’opera è dedicata a mia sorella, in quanto ad oggi è diciamo la persona che è totalmente dentro il mio cuore, ( questa è una provocazione che faccio) oltre a mia mamma, però mia mamma ha già i suoi quadri. (ora che lo vedo qui, cè Jim Morrison, il visino i capelli, gli occhi). >>

Rosa nell’oceano

60 x 80 Acrilico su tela

About it:

<< Questo è dedicato a una mia carissima amica d’infanzia, quasi trent'anni di amicizia.  Mi ha stressato l’anima per farle un quadro e mi ha detto i colori. Per me è una persona molto cara, quindi come dicevo prima, la rosa secondo il mio parere è il fiore più importante, in quanto è un fiore che tu devi curare ogni giorno con amore e rispetto altrimenti ti punge e si ammoscia. Lei ha voluto dentro tanto azzurro quindi si spiega il titolo “rosa nell’oceano”. >>

Nature 999

80 x 100 Acrilico su tela

About it:

<< Questo dipinto raffigura ciò che nel 999 rappresentava la terra, l’oro più importante per la nostra crescita naturale in ogni forma esistente e non. >>

Oceano 2099

60 x 80 Acrilico su tela 

<< Questo dipinto raffigura ciò che nel 2099 quindi nel futuro, accadrà, secondo la mia visione. Ha i colori dell’oceano (Oceano che non sarà più blu ma diventerà nero, con un po di sangue… è molto forte), terra, cielo. Elementi in contrasto tra loro ma pur sempre in armonia. >>

About it:

Ducati freccia rossa

60 x 80 Acrilico su tela 

<< Ducati freccia rossa è come se fosse una gara di moto, questi schizzi di rosso sono le moto, la ducati è rossa, ed è fatta per il compagno di mia sorella che è un pilota di moto, quindi è come se fosse una gara, con un arrivo , e lui è li avanti per poco rispetto alle altre rosse. Le moto sono viste dall’alto. Quindi un segno di velocità, costanza perché sono tutte li, però potenza. >>

About it:

Purezza ed energia

30 x 100 x 2 Acrilico su tela

<< Questi due “purezza ed energia” sono per una mia carissima amica che mi ha richiesto questi colori che non sono i miei. Ho provato lo stesso a farli perché lei li voleva posizionati sui comodini, quindi al fianco del letto e aveva questi colori qua così ho provato a buttare giù qualcosa. >>

About it:

Fuoco controllato

40 x 50 Acrilico su tela 

<< Questo quadro è come se stesse prendendo fuoco poi il vento lo ha spento dolcemente. 

Una folata di vento che dolcemente governa l’anima del fuoco. 

Energia, intellettuale, pura. >>

About it:

Natura graffiante

30 x 100 Acrilico su tela 

<< Richiama la natura.

L’irruenza e l’armonia che circonda l’essere, la natura. >>

About it:

Anime velate

30 x 100 Acrilico su tela 

<<  Non è ciò che vedi ma è ciò che è che fa la differenza. >>

About it:

Santorini

30 x 100 Acrilico su tela 

<<  Eleganza e purezza in uno specchio d'acqua

Leggerezza e freschezza... pura d'animo. >>

About it:

Terra

30 x 100 Acrilico su tela 

<<  Evoluzione, essere, crescita. >>

About it:

Indios

30 x 100 Acrilico su tela 

<<  Prepotenza, possessività causata dall'insicurezza. >>

About it:

 

MOSTRE & EVENTI

La nascita di oEdeM'Art vede Amedeo Menegaz ospite di mostre ed eventi. 

FONDAZIONE MALVINA MENEGAZ

Amedeo è membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Malvina Menegaz, istituita nel  2008 da Osvaldo Menegaz (lo zio) , in onore e memoria della madre Malvina e del legame affettivo con il suo paese nativo, Castelbasso. La Fondazione organizza ogni anno importanti esposizioni di arte contemporanea e cultura (www.fondazionemenegaz.it).

 

INTERVISTA ALL'ARTISTA AMEDEO MENEGAZ.

- Come e quando hai iniziato a dipingere? Come ti è nata questa passione? Da dove nasce la pittura di Amedeo Menegaz. 

 

Ho iniziato a dipingere circa quindici anni fa, ed è nato per gioco. Un pomeriggio non avevo nulla da fare, sono andato in un centro Obi, ho preso le tele ho preso i colori e ho provato a buttare giù quello che pensavo di saper fare. 

 

- Che cosa provi, quali sono le tue emozioni quando dipingi?

 

Dipingo solo quando sto bene anche se per tanti artisti invece è il contrario. io di notte immagino il quadro, la mattina vado a comprare ciò che mi serve e il pomeriggio lo realizzo. E di solito ci metto un’ora. 

- Cosa provi una volta concluso un'opera? Le tue sensazioni. 

 

Un' Qualcosa di inspiegabile, un' qualcosa che tu butti fuori che hai dentro e che si realizza. Quindi può essere un sogno ecco.

- Come scegli i colori che utilizzi nelle tue opere?   

 

Mi vengono da dentro oppure sotto richiesta di qualcuno, metto li i colori che mi vengono chiesti, li guardo li osservo, penso e butto giu.

- Come definisci il tuo stile ?

 

Totalmente istintivo.

- Cosa ti fa iniziare a dipingere, cosa ti da l’input?

 

Ti alzi la mattina e tu devi andare a comprare subito i colori che tu hai in testa e poi butti giù subito. 

Quindi un qualcosa che ti viene dentro. Forse è l’inconscio è, non lo so. 

- Cosa ti ha spinto a rendere pubblica la tua arte?

 

Perché partendo da zero senza nessuna nozione di tecnica sulla pittura, trovo che i risultati sono carini, piacevoli al pubblico, quindi perché non dare lo stimolo agli altri ?

- Ti piacerebbe insegnare, trasmettere la tua passione? L’idea di fare dei workshop ti elettrizza ?

 

Potrei provarci, non so se sono in grado. Però posso provare a far vedere come li faccio io. Quello si potrebbe. Si dei workshop mi piacerebbe farli. 

- Come ti senti quando la tua arte viene apprezzata ? Senti di aver fatto un buon lavoro?

 

Beh, assolutamente si, non ha valore diciamo, quando un tuo quadro piace sopratutto se è un desiderio o è richiesto da qualcuno è buono.

- Le tue opere sembrano profonde, sembrano tutte avere un messaggio intrinseco o nascosto, è così?

 

Diciamo che i quadri sono tutti interpretabili, a livello soggettivo però in alcuni do dei messaggi molto chiari, si.  Cioè è un po uno stimolo che voglio far leggere le persone all’interno diciamo. Tu guardi il quadro ,lo interpreti, però stai interpretando il tuo pensiero. Su una pittura che ha fatto un altro. Quindi tu Ti stai guardando dentro, magari tu vedi un mostro io vedo un gattino. Però tu magari leggermente sopra vedi gli occhi do un mostro, quindi perché in quel momento stai vedendo un mostro? Quindi ti devi chiedere. Se invece vedi cuori dappertutto magari sei innamorata. Il messaggio che voglio dare è quello di aprirsi. 

 

- Hai riscontrato successo da subito, sei felice? Ti senti soddisfatto? C'è qualcosa che vorresti cambiare nel tuo percorso come artista?

 

Diciamo che comincio ad essere soddisfatto dopo 15 anni. Quindi nel 2020 è stato l’anno della mia partenza tra virgolette alla soddsifazione. Poi essendo molto ambizioso e caparbio figurati se mi arrendo. 

 

- Cosa ti aspetti dalla pubblicazione delle tue opere?

Sarebbe bello se un giorno, venissi chiamato da delle gallerie. 

 

- L’idea di avere una galleria d’arte o un atelier ti elettrizza o non ti interessa?

Sarebbe bello avere un atelier, dove fare anche dei piccoli corsi, o dove immergerti. Quello mi piacerebbe. Poi la fondazione già c’è di famiglia, quindi magari un giorno poi la mia fondazione esporrà i miei quadri, chi lo sa, anche se per ora è improntata su altri tipi di quadri, però vediamo!

 

- Hai delle mostre, degli eventi in programma?  

Si c’è quella a Febbraio, la mostra collettiva virtuale "Amore e le sue forme" curata dall’artista ambasciatrice Rubinia che è una mia carissima amica a cui io mi rivolgo in primis a far vedere i miei quadri prima di farli vedere in giro. Chiedo sempre il suo tra virgolette “giudizio critico”.

 

- Qual è il riconoscimento più grande che un artista può ottenere, per te ?

 

Quando un artista che tu conosci e che apprezzi per le sue opere ti fa dei complimenti. 

 

- Tre parole al volo per descrivere l’uomo e l’artista Amedeo Menegaz?

 

Caparbio determinato passionale. 

A cura di Ilaria Selvini. 12.01.2021

ph IS9

Menegaz all'interno di casa sua.

© 2021 by AmProgetti